Colpa del potere

Dopo gli scontri di Roma del 15 ottobre nessuno in Italia fa una gran bella figura visto che negli altri paesi simili manifestazioni si sono svolte pacificamente. Ma in un paese dove la crisi è ogni giorno più profonda, la disoccupazione ogni giorno più drammatica, il governo e la classe politica ogni giorno più indecenti un simile risultato non dovrebbe sorprendere più di tanto. Certamente il ministero dell’interno si è rivelato ancora una volta incapace di gestire l’ordine pubblico come accade ogni volta che in una grande manifestazione si infiltrano piccoli gruppi di violenti.

Continue reading Colpa del potere

I racconti dall’isola che non c’è: diari da Lampedusa

Cronachedall'isolachenonc'è_BastianettoDellaLongaSi può raccontare Lampedusa con le immagini, con la cronaca dei giorni drammatici dell’emergenza e con i riflettori che illuminano, giusto il tempo di un servizio, i visi stravolti dei migranti. E si può, invece, scegliere di dare spazio al racconto intimo dei protagonisti, al flusso dei loro pensieri, che scavano molto più in profondità dei ritagli di giornale o dei servizi fotografici, e ci restituiscono il ritratto vero e sofferto dell’Isola che non c’è, del mondo lontano di Lampedusa e delle sue tante genti.

Continue reading I racconti dall’isola che non c’è: diari da Lampedusa

È nata la Carta di Firenze

CartadiFirenze_GiornalismiGiornalistiQuando si parla di precariato troppo spesso si pensa che sia un problema che riguarda solo alcune categorie e si va avanti condividendo dei pregiudizi su alcune professioni, dando per scontato che siano privilegiate. Uno fra tutti è il mestiere del giornalista, ritenuto a torto un lavoro pieno di benefici. Nel giornalismo di oggi, in Italia, le storie di precariato e di sfruttamento sono innumerevoli, diffuse in lungo e largo per lo Stivale e aggravate dalla sensazione di fare il mestiere più bello del mondo, per cui valga anche la pena di farsi spremere fino all’osso. Continue reading È nata la Carta di Firenze

Pirelli dà voce agli autotrasportatori

Pirelli_concorsoautotrasportatoriHa compiuto 100 anni di attività nel settore del trasporto e ha deciso di festeggiare dando voce proprio agli artefici di questo successo, gli autotrasportatori: Pirelli ha lanciato a settembre il concorso on-line “Dai voce alla sicurezza” che raccoglie opinioni e proposte dei camionisti sui temi di attualità legati alla sicurezza stradale in Italia. Il concorso attivo fino al 15 novembre 2011 vuole quindi stimolare l’attenzione verso questo tema fondamentale e invita i partecipanti a riflettere anche sull’importanza degli pneumatici. Continue reading Pirelli dà voce agli autotrasportatori

Il saldo del Pianeta è in rosso

EarthOvershootDayAbbiamo consumato il nostro primo giorno in deficit, perché da ieri la Terra ha raggiunto l’Earth Overshoot Day, il giorno in cui il consumo di risorse oltrepassa la soglia calcolata per tutto il 2011. Da oggi, quindi, abbiamo iniziato a consumare più risorse di quanto il nostro Pianeta sia in grado di produrre. Lo ha ricordato in questi giorni il Global Footprint Network, che tiene la contabilità della natura terrestre.

Continue reading Il saldo del Pianeta è in rosso

Donne saudite al voto dal 2015

donnesaudite_dirittovotoQualcosa forse sta cambiando anche nei paesi arabi: ieri, infatti, Abdullah bin Abdul Aziz, re d’Arabia saudita, ha annunciato che a partire dalla prossima sessione anche le donne entreranno a far parte della Shura del regno, il Consiglio consultivo. L’annuncio è arrivato a pochi giorni dalle elezioni municipali del 29 settembre, che saranno ancora vietate al gentil sesso. Continue reading Donne saudite al voto dal 2015

Lavoro, due giorni di incontri per i giovani

GiovaniIncontroLavoroIn un momento politico e storico come questo in cui, soprattutto in Italia, l’entrata nel mondo del lavoro per i giovani diventa sempre più difficile e ritardata nel tempo, giocano un ruolo decisivo le politiche sociali e giovanili che devono facilitare l’incontro tra domanda e offerta di un’occupazione. Da tempo ormai si discute della possibilità di un nuovo welfare in grado di essere veramente vicino alle famiglie. Alcune realtà locali ci provano, tra queste anche l’amministrazione comunale di Nola che promuove il meeting “Giovani Incontro: lavoro, formazione e innovazione”.

Continue reading Lavoro, due giorni di incontri per i giovani

Eppela, il sito che finanzia le tue idee

eppela_crowdfundingIn poco più di tre mesi è riuscito già a realizzare i progetti di alcuni giovani italiani e promette di farlo per molti altri ancora. Se avete un sogno nel cassetto ma soprattutto un’idea convincente da realizzare e nonostante la crisi economica siete intenzionati a provarci fino alla fine, allora Eppela è quello che fa per voi. Si tratta di una piattaforma per il crowdfunding, ovvero la raccolta del capitale iniziale per dare vita a un progetto che il pubblico ritiene valga la pena far decollare.

Continue reading Eppela, il sito che finanzia le tue idee

L’educazione sessuale in Iran, a ruba il dvd

IrandocumentariosessoIn Iran ha fatto scalpore per il gran numero di copie vendute tanto da risultare il dvd più distribuito di quest’estate: parliamo di “Ashenayeh Mahboub” (Amato compagno) il documentario sull’educazione sessuale approvato dai ministeri della Salute e della Cultura islamica. Il dvd è riuscito ad ottenere anche il nulla osta governativo e grazie alla grande disponibilità (è in vendita nelle videoteche, nei mercatini e soprattutto nelle farmacie) ha fatto registrare il boom di vendite. Continue reading L’educazione sessuale in Iran, a ruba il dvd

Spirale discendente

La manovra economica di emergenza alla fine è stata approvata ma la maggioranza degli italiani non sa ancora quali saranno le conseguenze, e non si tratta affatto di un caso, ma di una strategia. Il ceto politico non può di certo dire la verità in televisione, cioè che loro non hanno nessuna intenzione di pagare per il gigantesco debito che hanno creato, né possono farlo pagare a chi detiene il potere e la ricchezza (cioè i loro veri datori di lavoro) e quindi lo faranno pagare al cittadino medio, che tanto non ha capito nulla e quando verrà colpito effettivamente dalla manovra comunque non sarà in grado di reagire, come al solito.

Continue reading Spirale discendente