Wag: Torino con il naso all’insù

wagL’aereo che vola senza pilota e quello che, invece, decolla grazie all’energia solare. Sono solo alcune delle meraviglie che da oggi fino alla prossima domenica 14 giugno, si potranno ammirare nell’ambito dei World Air Games 2009, i giochi mondiali dell’aria, ospitati quest’anno dal capoluogo piemontese. Dopo l’esibizione inaugurale di stasera alle 19 nel cielo della centralissima piazza San Carlo, i Wag si svolgeranno tra Torino, Collegno, Avigliana e Monodovì. Volo a vela, paracadutismo, mongolfiere, acrobazie: per gli appassionati c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Il calendario degli appuntamenti è molto ricco e, oltre alle competizioni, prevede tanti eventi collaterali, tra cui mostre ed esposizioni. All’aeroporto di Collegno, che sarà la sede principale dei giochi, sarà esposto uno Uav (Unmanned Aerial Veichle) dell’Alenia: praticamente un aereo senza pilota, che in futuro sarà utilizzato principalmente per operazioni di salvataggio. Altro protagonista indiscusso dei Wag 2009, sarà lo SkySpark, che si candida a diventare il primo velivolo a motore elettrico, alimentato con celle a combustibile di idrogeno.  Il modello che si alzerà in volo durante i giorni dell’evento, pilotato dall’astronauta Maurizio Cheli, sarà alimentato a batteria, ma, assicurano gli addetti ai lavori, manca poco al completamento del progetto, che segnerà per l’Italia la conquista di un importante primato. 

L’altra star dei World Air Games del 2009 sarà il Sunseeker, motoaliante con motore elettrico alimentato ad energia solare, ideato e prodotto in Texas. Il Sunseeker sarà in mostra a Collegno, ma domenica 14 giugno si alzerà in volo, per chiudere in bellezza l’evento. Per tutti gli appassionati e i curiosi che non riusciranno ad essere a Torino nei giorni della manifestazione, ci sarà la possibilità di assistervi da una posizione privilegiata. Grazie al web streaming si potrà infatti seguire on line il percorso di alianti e mongolfiere in gara: basta solo collegarsi al sito e godersi lo spettacolo!

Letizia Cavallaro

 {sharethis}

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>