Sei Nazioni, tornano gli azzurri

Italia6nazionirugby

L’Italia di rugby torna in campo domani alle 14.30 ora di Dublino (le 15.30 da noi) per giocare contro i potenti irlandesi. La cosa più importante per gli azzurri sarà “difendersi bene”, come ripete il ct Nick Mallett. I precedenti non sono, infatti, incoraggianti visto che su 16 incontri, 13 partite sono state vinte dai verdi e solo 3 dagli italiani.

Il ct azzurro però non perde le speranze e assicura che gli azzurri stanno bene, soprattutto dal punto di vista mentale. Sarà fondamentale non farsi abbattere e continuare la partita con decisione. Nel frattempo arriva la notizia che in campo ci sarà anche Craig Gower nel ruolo di mediano d’apertura. L’azzurro nei giorni scorsi non si era allenato a causa di un brutto ematoma al quadricipite. Stesso infortunio del suo omologo irlandese Jonathan Sexton. La differenza sta nel fatto che al posto di Sexton giocherà Ronan O’Gara, una leggenda della pallaovale, primatista per punti segnati nel Sei Nazioni. Mentre per l’Italia ci sarebbe stato Riccardo Bocchino, bravo ma decisamente meno esperto.
Ma Gower oggi è tornato ad allenarsi e domani sarà in campo con la maglia numero 10, per la sua prima apparizione assoluta nel Torneo. In campo a fare il capitano ci sarà Leonardo Ghiraldini che sostituirà l’infortunato capitano Sergio Parisse. Sarà lui il grande assente della giornata, in panchina in seguito ad un infortunio. Ma “il vero capitano resta sempre Sergio Parisse” assicura Ghiraldini in un’intervista e ai tifosi promette che l’Italia cercherà di partire bene ed evitare la perdita di fiducia dello scorso anno.
Il resto della squadra sarà, invece, lo stesso dell’ultimo appuntamento internazionale dello scorso 28 novembre quando gli azzurri hanno vinto contro Samoa per 24 a 6. La decisione potrebbe portare fortuna, ma non sarà semplice. L’Irlanda è fortissima e super organizzata. “Nello scorso Torneo li abbiamo visti segnare mete dopo sequenze per 17 fasi di gioco, – dice il ct Nick Mallet – significa che sano come mantenere il possesso con calma per poi colpire al momento giusto”.
L’Italia gioca per essere competitiva e un po’ per far dimenticare ai suoi tifosi le partite dell’anno scorso quando perdemmo quattro volte su cinque, per giunta con grandi differenze di punti. Stavolta il ct vuole lasciare buoni ricordi ai suoi tifosi. I tanti che ormai hanno comprato da mesi i biglietti delle partite previste in Italia e i tanti che seguiranno il match in diretta televisiva. E anche qui ci sarà una novità. Quest’anno la diretta sarà su Sky Sport 2, quindi non più in chiaro. E per chi non ha il satellite? Basterà non leggere le notizie sul televideo e spegnere il computer e, nascondendosi dai risultati, gustarsi in differita in chiaro su La7 la partita alle 17.30. Sperando di vedere non solo terra, fango e sudore, ma anche qualche bella meta degli italiani.

Marianna Lepore


Ordina libri, cd, dvd su Ibs e sostieni il sito

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>