Alinghi ha fatto la sua scelta

AlinghiNemmeno una settimana fa la Corte Suprema dello Stato di New York aveva dato l’ok definitivo all’utilizzazione dei motori sulle barche a vela durante la prossima America’s Cup. Notizia che aveva provocato molti malumori anche nella barca sfidante, lo scafo Bmw-Oracle. Oggi la Società Nautica di Ginevra, club nautico di Alinghi, ha annunciato data e luogo della prossima sfida.

Non più il mar mediterraneo di Valencia, la 33ma edizione sarà a Ras Al Khaimah, negli Emirati Arabi. “Questa è la sede che offre un tempo perfetto e ottime condizioni per regatare nel mese di Febbraio” ha detto Fred Meyer, vice – commodore della Società Nautique de Geneve. “Le autorità – ha poi aggiunto – hanno mostrato un grande interesse in questa manifestazione e il paese ha molta esperienza nell’organizzazione di eventi sportivi importanti come la Formula 1 o gli ATP di tennis”.  Le indiscrezioni pubblicate dall’Independent qualche giorno fa si sono quindi rivelate esatte. “La nostra principale priorità nel prendere questa decisione è stata l’analisi delle condizioni meteo e le conseguenze che queste potranno avere su entrambi i team” ha spiegato lo skipper di Alinghi, Brad Butterworth.
La macchina organizzativa prende dunque il via: “Realizzeremo un’isola dedicata all’interno dell’Hamra Village nel Ras al-Khaimah per offrire tutte le strutture necessarie ai team di America’s Cup, degli sponsor e dei fan” ha detto Fred Meyer.

Si vola quindi nel Golfo Persico, nell’Emirato di Ras-al-Khaimah che ha una superficie di 1.700 chilometri quadrati, confina con l’Oman e si trova a circa un’ora di macchina da Dubai. Soprattutto si vola verso condizioni meteorologiche più stabili e meno impegnative di Valencia che potrebbero favorire il catamarano di Alinghi, più leggero rispetto al trimarano di Oracle.
Ma gli uomini di Larry Ellison potrebbero, secondo alcuni, non essere d’accordo con la soluzione araba e decidere di portare davanti ai giudici (per l’ennesima volta) la questione per far tornare l’America’s Cup a Valencia.
Nel frattempo nell’Emirato si scatenano e già pensano alla costruzione di un’isola all’interno dell’Hamra Village e al gran ritorno di immagine che potrebbero avere da questa occasione. Per gli italiani amanti della vela che non vogliano volare fino nel Golfo Persico c’è comunque ancora una possibilità per vedere da vicino gli allenamenti del team svizzero.  Da venerdì Alinghi sarà a Genova e dopo Ferragosto inizierà un periodo di tre settimane di allenamento in Italia, mentre gli americani sono in preparazione da mese a San Diego.
Infine la sfida vera e propria inizierà l’8 febbraio del prossimo anno. A questo punto a Ras Al Khaimah, a meno che non ci siano altri colpi di scena.

Tussle over plan for Mid-East America’s Cup by Stuart Alexander da Independent

Marianna Lepore

 

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>