Chi vigila sui vigilantes?

Spread the love

arancia meccanica

C’è un motivo per cui i supereroi che vanno a caccia di criminali esistono solo nei fumetti. Il motivo è che nella vita reale non funzionano. C’è un motivo per cui nessun paese decente ha istituzionalizzato ronde e vigilantes. Perché si sa che non funzionano. Ora il governo ha creato le ronde, a cui non vedono l’ora di aderire gruppi di estrazione leghista o vicini all’estrema destra. 

Queste persone dovrebbero limitarsi a girare per le strade e avvisare via telefono la polizia se notano crimini o situazioni di degrado. Cosa che qualunque cittadino può fare, quindi che bisogno c’era di istituire le ronde? Perché così si può dare il finanziamento e il beneplacito dello stato alle guardie padane e ad altri simili gruppuscoli. E al Sud, nei quartieri pesantemente infiltrati dalle mafie, chi approfitterà di questa legge per pattugliare il territorio? I cittadini onesti o i mafiosi? 
E chi vigilerà su quello che fanno i vigilantes? Chi controllerà che non usino la violenza contro qualcuno in base al colore della pelle o al colore politico, visto che c’è il forte rischio che questi gruppi siano molto vicini a certe parti politiche? E chi impedirà che le ronde diventino l’anticamera dello squadrismo?
Per una reale sicurezza non era meglio dare più mezzi finanziari alle forze di polizia? Ma forse non è quello che hanno in mente.  
Francesco Defferrari

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>