I magistrati sovversivi

Magistrati sovversivi, vignetta di VauroBerlusconi delira al congresso del Partito Popolare Europeo e nessuno ribatte perché in fondo la destra europea lo ammira e un pò lo invidia. Nessuno come lui è riuscito ad ottenere un simile potere, tale da sopravvivere a qualunque scandalo, mantenendo in piedi l’illusione della democrazia. Merito della propaganda televisiva, un esempio da seguire per il mondo dei dittatori. I magistrati italiani sono comunisti, il ritornello è sempre quello.

Solo l’ultimo di una serie di attacchi coordinati contro la magistratura negli ultimi due giorni. Da parte del ministro della giustizia, secondo il quale i magistrati non collaborano, e da parte del sottosegretario Mantovano, secondo il quale i magistrati fanno di tutto per boicottare il decreto sicurezza. Il Consiglio Superiore della Magistratura intanto ravvisa elementi di incostituzionalità nella legge sul processo breve. La Camera nega l’autorizzazione all’arresto per Cosentino, accusato di concorso esterno in associazione camorristica.
Quello che accade in Italia in realtà é molto semplice, e sia qui che in Europa chiunque può vederlo con i suoi occhi, se vuole vedere. La magistratura cerca semplicemente di difendere a norma di legge e secondo la Costituzione l’impianto basilare dello stato di diritto e la separazione dei poteri. Berlusconi e i suoi alleati, sia nella sua maggioranza che nel PD, non tollerano una magistratura indipendente. Berlusconi vuole un solo potere dello stato, il suo. Il parlamento è già stato sottomesso all’esecutivo grazie a una legge elettorale in cui i rappresentanti sono scelti dai partiti e non dal popolo. Per eliminare la magistratura come potere indipendente dello stato, ci stanno lavorando. In attesa della loro distruzione minacciata ogni giorno, i poveri magistrati italiani non possono fare altro che continuare a fare il loro dovere. Così non hanno altra scelta che sollevare centinaia di eccezioni di incostituzionalità contro una legge razzista come il decreto sicurezza, che sputa sui principi basilari della Costituzione. Non hanno altra scelta che far notare come tutte le leggi di questo governo abbiano un impianto incostituzionale. E continueranno a farlo finché non verrà loro tolta la possibilità di farlo. 
Perché lo fanno? Perché le idee e i fini di Berlusconi sono incostituzionali. E’ incostituzionale respingere i profughi, incostituzionale imprigionare innocenti, incostituzionale violare un referendum per costruire centrali nucleari, incostituzionale trasferire di fatto la potestà legislativa nell’esecutivo, incostituzionale il processo breve per i reati che interessano al capo, incostituzionale la disuguaglianza di fronte alla legge, quasi tutto quello che ha fatto e vuole fare questo governo è incostituzionale. Per non parlare degli stretti rapporti con le organizzazioni mafiose
Ma si sa, i magistrati sono comunisti e anche la Costituzione è comunista. E quindi, nel disinteresse del parlamento europeo che ha bocciato la mozione sulla libertà di stampa in Italia, presto saremo uno stato con costituzione scritta ad Arcore e magistrati impiegati direttamente dal governo. Non è facile fermare questo piano per la distruzione della democrazia in un paese dove la propaganda televisiva fa di tutto per mantenere la gente nell’ignoranza e far credere che tutto vada bene. Il meglio che possiamo sperare è un peggioramento. Che alla fine tutti i nodi vengano al pettine e i cittadini riescano a vedere con i loro occhi un paese senza giustizia e con un’economia sempre più precaria e rovinata

Francesco Defferrari


Ordina libri, cd, dvd su Ibs e sostieni il sito

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>