Falso, crudele, incapace e odioso

Spread the love

Le azioni di questo governo Grilloleghista in tema di immigrazione, indipendentemente da come la si pensi sul merito della questione, cioè in che modo l’Italia potrebbe davvero limitare o fermare gli sbarchi, sono fondate su quattro orribili pilastri: falsità, crudeltà, incapacità e promozione dell’odio.
Le falsità sono così tante che è difficile elencarle: non è vero che gli sbarchi aumentano perché sono diminuiti, non è vero che il governo possa fermare o ridurre l’immigrazione perché è un fenomeno storico mondiale incontrollabile, non è vero che il crimine aumenta perché diminuisce da anni, non è vero che gli sbarchi da sud siano così importanti perché non sono nemmeno il 10% dell’immigrazione totale, non è vero che sia possibile riportare al loro paese mezzo milione di irregolari, e così via. Nel 2018, con i dati e le informazioni reali disponibili su internet facilmente, l’ignoranza non dovrebbe essere ammissibile tra i membri di un governo, e nemmeno tra i cittadini.
La crudeltà consiste nell’aver impedito alle navi delle Ong di usare i porti italiani. Perché questa infamia non avrà alcun impatto sull’andamento generale dell’immigrazione, farà soltanto aumentare gli annegati. I trafficanti non rinunceranno a guadagni di milioni di dollari perché non ci sono più le Ong ed aver propagandato l’idea totalmente falsa che ci sia una connessione tra il lavoro delle Ong e quello dei trafficanti è un abominio di cui sono responsabili molti politici, compresi quelli del precedente governo, e una rilevante parte dei media, compresi alcuni che oggi criticano l’attuale governo. Le Ong infatti operano soltanto dalla fine del 2015, mentre la chiusura delle frontiere europee e l’immigrazione clandestina ormai vanno avanti da 30 anni.
L’incapacità consiste nel non avere una strategia chiara e sensata per fare soltanto mosse di pura propaganda, con il risultato di irritare l’Europa e i paesi extra europei (come nel caso degli insulti gratuiti alla Tunisia, uno dei pochi stati africani che accettava il ritorno dei propri migranti). Per ora tutto quello che il nuovo governo ha ottenuto sono solo numeri puramente simbolici, 100 persone qui, 50 persone lì, perché l’unico interesse è la propaganda del momento.
La promozione dell’odio è ovvia nella comunicazione quotidiana del Ministro della Paura, un odio che poi filtra nella società civile e la fa scivolare nella barbarie. Utilizzare l’odio per fini di propaganda e di potere è una tattica scellerata e irresponsabile. Utilizzare l’odio contro i più deboli è anche vile. Un governo vigliacco, menzognero, incapace e crudele. La lotta è dura, ma potrebbe farcela a diventare il peggiore della storia italiana.

Francesco Defferrari

Le frasi in grassetto contengono link ad altri articoli per approfondire i temi trattati.
Imagine: Wikimedia commons

Comments are closed.