Non se lo spiegano

Berlusconi from Telegraph

I media internazionali non sanno spiegarsi come sia possibile che un capo di governo in Italia riesca a sopravvivere a scandali privati e giudiziari che in altri paesi affosserebbero chiunque. Non ce lo sappiamo spiegare nemmeno noi. Craxi, Forlani e lo stesso Andreotti sono stati allontanati dal potere politico per simili motivi, nel 1992

In prima linea ad accusarli c’erano Lega e Alleanza Nazionale (allora ancora Msi) che chiedevano le loro teste nelle pubbliche piazze. Cosa è successo nel frattempo? E’ accaduto che Berlusconi ha preso il potere in Italia con l’aiuto delle sue televisioni ed è riuscito a convincere gli italiani che la corruzione non esiste, sono i giudici che sono manovrati dalla sinistra e ce l’hanno con lui. Un totale ribaltamento della realtà. E la Lega e An? che fine ha fatto la loro intransigenza per la legalità? Nel 1992 era conveniente, adesso non lo è più, quindi hanno pensato bene di dimenticarsela. D’altra parte pure la sinistra italiana negli anni avrebbe potuto fermare Berlusconi in molti modi e non l’ha mai fatto. 
Ricapitoliamo un attimo cosa significa il processo Mills: significa che Berlusconi avrebbe corrotto un uomo per mentire ai magistrati in altri processi, in cui Berlusconi era imputato, ed evitare quindi che fosse coinvolto. Il premier nega che ci sia qualcosa di vero in tutto questo, ma ora c’è una sentenza e le sentenze servono appunto a dimostrare la verità. Ma anche a prescindere dalle eventuali responsabilità penali  un uomo politico coinvolto in tante inchieste nel 1992 sarebbe finito in fuga all’estero come Craxi. Ma chiaramente Mani Pulite non ha pulito molto in Italia, anzi una parte rilevante del paese preferisce credere che i giudici siano politicamente motivati piuttosto che guardare la realtà delle carte processuali: Berlusconi è coinvolto in troppe situazione poco chiare perché la sua credibilità morale non sia compromessa. 
Ma poiché negli anni ha fatto approvare dalle sue maggioranze diverse leggi ad personam per salvarsi dai processi, non c’è pericolo che venga condannato. Il lodo Alfano, anche se probabilmente sarà dichiarato incostituzionale, per ora lo protegge. E comunque il processo Mills presto andrà in prescrizione. Quindi Berlusconi si salverà un’altra volta, ma quello che lo ha sempre salvato in realtà in tutti questi anni è, come dice anche lui, l’appoggio di cui gode presso molti italiani. E se tanti cittadini ritengono che il suo coinvolgimento in almeno 16 processi non lo rende inadatto a governare il paese, allora non c’è niente da fare
Invece si vede da alcuni articoli usciti sulla stampa internazionale che all’estero ancora si scandalizzano:  
Fino a quando, Berlusconi, abuserai della nostra pazienza? si chiede il premio Nobel portoghese Josè Saramago, tradotto da Micromega, citando le catilinarie di Cicerone. La risposta è che continuerà a farlo fino a quando gli italiani glielo permetteranno. 

Lo scandalo Berlusconi, scrive El Pais, il maggiore giornale spagnolo, riferendosi in particolare alle vergognose norme anti immigrati del cosidetto decreto sicurezza, tradotto sul sito Italiadall’estero.

Sul Times di Londra, quotidiano non proprio di sinistra, appare una lunga intervista a Daniele Luttazzi sulla censura attuata da Berlusconi contro comici e giornalisti sgraditi. 
Ma tutti alla fine devono ammettere che Berlusconi in Italia funziona, come scrive il Toronto Star, giornale canadese, le sue trovate funzionano, agli italiani è simpatico.  
Infatti sembra quasi strano che abbia perso la pazienza di fronte agli articoli apparsi su Repubblica, l’Unità e il Sole 24Ore relativi al caso Noemi e al caso Mills. Silvio non te la prendere. In fondo è anche colpa tua se non hai ancora tutta l’informazione italiana sotto controllo. L’anno scorso, in epoca di elezioni, Veltroni era pronto ad accordarsi con te in qualsiasi modo e i giornali di area già invitavano a “smetterla di demonizzarti”. Non gli hai voluto concedere niente, anche se ti sarebbe costato pochissimo. Non è che la sinistra italiana sia così cattiva come la dipingi. Pensa a come ti hanno permesso di mantenere intatto il conflitto di interessi nei tre governi che hanno guidato o appoggiato. Bastava un tozzo di pane e a quest’ora sarebbe rimasta solo la stampa straniera a parlar male di te. 

Francesco Defferrari

 
{sharethis} 

 

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>