Tranquillo Silvio

berlusconi-prega-250Tranquillo Silvio, niente paura. E’ vero che sei stato condannato in via definitiva per frode fiscale, ma in fondo non ti è andata così male e non è che tu corra dei reali pericoli. Un anno ai domiciliari o ai servizi sociali non è poi così tanto considerando tutti i processi in cui sei stato e sei imputato. Sei sempre uno degli uomini più ricchi d’Italia e uno di coloro che hanno maggiore potere sull’informazione nel mondo. Ma soprattutto, ci sono i tuoi amici del PD.

Amici fedeli che non ti hanno mai tradito e ti hanno salvato più volte di quanto tu o chiunque altro possa contare. Vedrai che nel giro di poco si faranno avanti per proporre mirabolanti riforme delle giustizia in grado di salvarti dall’altro processo, quello per induzione alla prostituzione minorile. In fondo lo ha detto anche Giorgio Napolitano, in presidenzialese ovviamente, che non è affatto il caso di agitarsi perché le cose si possono aggiustare. E figuriamoci se non si trova il modo di aggiustarle, con tutto il potere economico e politico che hai e soprattutto con tutto il potere mediatico, tale da garantirti sempre una bella orda di elettori fedeli, qualunque cosa succeda.
Il conflitto di interessi è ancora qui, con tutto il peso che continua ad avere e che continuerà ad avere nella politica e nella storia italiana finché non verrà risolto. Il PD è ancora qui, come sempre disponibile a farsi in quattro per dare una mano. Le dichiarazioni di Epifani sono giusto il contentino per gli elettori e militanti la cui ingenuità è grande, ma forse non infinita: verrai interdetto, è inevitabile e il parlamento non lo può impedire nemmeno volendo (anche se vorrebbe eccome), però questo non significa che il PD ti abbandona. Dopo vent’anni di indefessa amicizia vuoi che si facciano spaventare da una piccola cosa come una condanna definitiva? Nemmeno la prostituzione minorile li ha dissuasi dall’allearsi con te, Sivlio. Siamo onesti, è un fatto che avrebbe dissuaso dall’allearsi con te la maggior parte dei peggiori dittatori della storia.
Ma il PD ha questo genere di pelo sullo stomaco. Sono tuoi amici, praticamente fratelli. Quindi Silvio, stai tranquillo, che andrà tutto bene. Gli italiani invece saranno meno tranquilli perché una sentenza non cancella la crisi, che è ancora qui anche a causa di vent’anni di degrado politico, civile, sociale e morale.

Francesco Defferrari


Ordina libri, cd, dvd su Ibs e sostieni il sito

     

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>