Una sterlina per l’Independent

TheIndependentLebedevEra un giornale ormai in declino, con perdite per 31,4 milioni di euro nel 2009, ma Alexander Lebedev, miliardario russo, non si è scoraggiato e ha acquistato l’Independent e l’Independent on Sunday. L’imprenditore, ex agente del Kgb, ha pagato il costo simbolico di una sterlina ma si è fatto interamente carico dei debiti. Il quotidiano, ora, può sperare in una crescita delle vendite e non dovrà temere (almeno sulla carta) alcuna censura.

Alexander Lebedev non è nuovo ai miracoli giornalistici. In passato ha acquistato l’Evening Standard, giornale serale londinese, e l’ha trasformato in un giornale gratuito, una mossa che ha quasi triplicato la circolazione delle copie (passate da 250mila a quasi 600mila) e aumentato gli introiti pubblicitari.
Secondo il Times, Lebedev sarebbe già pronto a ridurre il prezzo dell’Independent per fare concorrenza agli avversari. Secondo altre fonti il miliardario russo potrebbe decidere di trasformare anche il suo ultimo acquisto in un free press. Certo in molti sperano che la mano di Lebedev possa far lievitare le vendite dell’Independent. La diffusione del quotidiano sarebbe crollata, solo nell’ultimo anno, di quasi l’11 per cento e stimata, nel mese di febbraio, in 183.547 copie. Troppo poco per un giornale che nel 1989 vendeva 400mila copie.
Ci vorrà ancora del tempo per pianificare i cambiamenti, anche perché l’operazione sarà conclusa solo a maggio, sempre se l’Antitrust non troverà ostacoli per bloccare l’acquisto.
“Investo in giornali che sono indipendenti e pubblicano la verità. – ha spiegato l’editore in un comunicato. – Sono un sostenitore del giornalismo investigativo e delle campagne che promuovono la trasparenza e combattono la corruzione internazionale.”
“Queste – ha continuato Lebedev – sono le cose che l’Independent ha sempre fatto bene e, spero, continuerà a fare”.
La libertà della testata non dovrebbe essere a rischio. Lebedev, infatti, ha sempre assicurato piena autonomia al quotidiano russo d’opposizione Novaya Gazeta di cui detiene il 49 per cento insieme all’ex presidente dell’Unione Sovietica, Mikail Gorbacev. Anna Politkovskaja lavorava proprio per Novaya Gazeta quando è stata uccisa nell’ottobre del 2006. Il suo assassinio è ancora senza colpevole e proprio per questo il miliardario ha offerto una ricompensa di un milione di dollari per chi cattura uno degli assassini della giornalista.
I piani di Lebedev non si fermano all’acquisto dell’Independent perché, come riporta proprio il quotidiano inglese, il miliardario russo vorrebbe fondare, insieme a Gorbaciov, la Novaya Independent Media Foundation (Nimf), un’organizzazione no-profit che finanzierà progetti globali nei media.
Un progetto globale in cui saranno inclusi Novaya Gazeta, The Independent e The London Evening Standard. Evgeny Lebedev, figlio di Alexander, sarà il presidente della nuova società e ha già dichiarato che non fermerà “l’indipendenza e lo spirito libero” di questi giornali.

Marianna Lepore

Ordina libri, cd, dvd su Ibs e sostieni il sito

  

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>