La verità sull’immigrazione

Illegal immigrants

Il tema dell’immigrazione viene affrontato in completa malafede dalla politica, dall’informazione e dalla società occidentale. Si dice che l’immigrazione porterebbe un aumento dei crimini, anche se non è per niente vero. Si parla di problemi di convivenza, lavoro, accoglienza ma non si parla mai del vero motivo per cui gli immigrati arrivano nei paesi ricchi. La verità è che per il sistema economico gli immigrati sono una manna dal cielo

Aziende e industrie grandi e piccole dei paesi occidentali hanno guadagnato enormi quantità di denaro sfruttando gli immigrati. E oltre a loro anche le famiglie hanno potuto avere colf e badanti a un prezzo molto inferiore a quello che avrebbero dovuto pagare ai loro concittadini. Ci sono paesi come l’Italia, un milione di immigrati clandestini, la Spagna, mezzo milione, o gli Stati Uniti, 11 milioni, in cui interi settori economici si reggono sul lavoro degli immigrati, come l’edizlia e l’agricoltura. Se si volesse davvero eliminare l’immigrazione clandestina la prima cosa da fare sarebbe impedire a questi settori di assumere lavoratori in nero. Ma se lo si facesse questi settori non sarebbero più competitivi e avrebbero difficoltà a sopravvivere. Anche perché nei paesi occidentali l’agricoltura vive solo perché protetta da ingenti finanziamenti pubblici e barriere doganali che permettono di perpetuare coltivazioni anti-economiche che dovrebbero essere importate dall’estero, dove costano molto meno. Tutta la questione dell’immigrazioni su cui i media occidentali parlano molto senza mai dire la verità non è altro che un’elaborata sciarada per ingannare il pubblico

Chi possiede le leve economiche di un paese non vuole dire questa semplice verità: “Noi abbiamo un guadagno enorme dal far venire uomini e donne che possiamo sfruttare impunemente, ma non abbiamo il coraggio di dire ai nostri elettori che non ci pensiamo nemmeno a pagare 100 per far lavorare uno di loro quando possiamo pagare 50 per far lavorare uno straniero. Così di tanto in tanto fingiamo di opporci all’immigrazione, rimandiamo ogni tanto qualche povero sfortunato al suo paese e per il resto continuiamo tutto come prima”. Questa è la realtà delle cose, il resto invece è solo propaganda.
A volte anche i politici ne cadono vittime e finiscono per credere loro stessi alle proprie idiozie. Sarebbe possibile gestire l’immigrazione in maniera più sensata e umana. Basterebbe permettere alle persone di venire in maniera legale, con barriere minime all’ingresso. E per limitare la quantità di immigrati e proteggere il mercato del lavoro interno, ammesso che questo sia davvero necessario a livello economico, sarebbe sufficiente intervenire contro il lavoro nero. Invece si fanno leggi inumane, per cui gli immigrati annegano in mare o muoiono nel deserto, ragazzi che hanno sempre vissuto in un paese dovrebbero essere deportati in una nazione di origine di cui non sanno niente, giovani che fuggono da paesi in guerra muoiono nel tentativo di venire in occidente e poi chi invece vorrebbe tornare nel proprio paese rinuncia a farlo perché sa che poi non potrebbe tornare indietro. Un disastro economico e sociale che non serve a nessuno. Ma fino a quando i politici e l’informazione continueranno a raccontare stupidaggini al pubblico si andrà avanti così, a credere in una marea di menzogne

Francesco Defferrari

Sterminio. La politica scelta dall’Italia e dall’Europa contro i profughi. 

La nostra sicurezza in mano ai pazzi. La politica anti immigrazione e le sue conseguenze
I primi risultati. Decreto sicurezza in vigore, i danni cominciano

Ero straniero. Il vangelo (e Gesù Cristo) contro il decreto sicurezza
Piccole storie di pericolosi criminali. Chi sono davvero i clandestini

Come una vergogna. Se sono tanto orgogliosi dei respingimenti, perché non li mostrano in televisione?
Benvenuti in un paese disumano. Le associazioni e le organizzazioni internazionali contro il decreto
Uomini e No. Il decreto sicurezza priva i clandestini dei basilari diritti umani 

La colossale menzogna, non è affatto vero che l’immigrazione aumenta il crimine  

Io non respingo, la campagna contro i respingimenti in Libia
Prendersela con i più deboli, gli immigrati dei barconi usati come capri espiatori di tutti i problemi italiani
Criminali, l’inefficacia della criminalizzazione della clandestinità

Appelllo contro il ritorno delle leggi razziali in Europa, di Camilleri, Tabucchi, Maraini, Fo, Rame, Ovadia, Scaparro, Wu Ming, Amelio

 

  

     

 

 

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>