Con molto ottimismo

Berlusconi sorride

Il premier italiano, Silvio Berlusconi, ormai notissimo nel mondo per una serie di vicende non proprio edificanti, dichiara che bisogna chiudere la bocca a chi parla di crisi, perché la crisi economica dipende solo dal pessimismo. Questa volta se la prende non con la stampa che si interessa ai suoi scandali privati, ma addirittura con gli istituti finanziari internazionali che rilasciano statistiche e previsioni che distruggono la fiducia di imprese e consumatori. 

Niente di strano, è la coerente strategia di Berlusconi per affrontare qualsiasi problema: nasconderlo. Così mentre tutti i governi mondiali cercano di affrontare la crisi più grave dal dopoguerra l’Italia, uno dei paesi maggiormente colpiti, fa finta che non esista. Ma è ovvio, per Berlusconi tutto è pubblicità, televisione, apparenza. La gente nella pubblicità è sempre felice e contenta, e quello è il mondo che lui vuole. Certo per lui è un pò più facile essere ottimista dall’alto dei suoi miliardi e in mezzo alle donnine allegre, mentre per i giovani italiani disoccupati che non hanno la minima speranza di trovare un qualsiasi lavoro pare un pochino più difficile. Ma del resto il ministro del Lavoro è capace di dire che i giovani italiani dovrebbero andare a fare gli imbianchini, ignorando che nella situazione attuale anche gli imbianchini hanno le loro difficoltà a sopravvivere. 
Peggio di così non ci poteva andare. Per affrontare una crisi del genere ci vorrebbe un governo serio che abbia il coraggio di mettere mano ai problemi economici strutturali di questo paese. Invece abbiamo un governo che ci dice di essere ottimisti. 
Beh certo, l’ottimismo è una bellissima cosa. Per affrontare la vita di tutti i giorni l’ottimismo può servire a dare energia e fiducia, a rendere più energici ed efficaci in quello che si fa. Ma se hai una grave malattia essere ottimisti non basta. Bisogna anche curarsi in qualche modo. 
Ma vabbè, sorridete italiani, l’Italia perderà la libertà di stampa, la giustizia, i diritti civili e andrà in bancarotta. Ma con molto ottimismo

Francesco Defferrari

{sharethis}

  

Citizen Berlusconi, Alexander Stille, Euro. 15

Berlusconi, Paul Ginsborg, Euro. 9

Tutti i libri di Marco Travaglio

     

 

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>