Lavoro, due giorni di incontri per i giovani

GiovaniIncontroLavoroIn un momento politico e storico come questo in cui, soprattutto in Italia, l’entrata nel mondo del lavoro per i giovani diventa sempre più difficile e ritardata nel tempo, giocano un ruolo decisivo le politiche sociali e giovanili che devono facilitare l’incontro tra domanda e offerta di un’occupazione. Da tempo ormai si discute della possibilità di un nuovo welfare in grado di essere veramente vicino alle famiglie. Alcune realtà locali ci provano, tra queste anche l’amministrazione comunale di Nola che promuove il meeting “Giovani Incontro: lavoro, formazione e innovazione”.

Una manifestazione interamente dedicata ai giovani (secondo i sondaggi uno su quattro è disoccupato) che si svolgerà l’1 e 2 ottobre a Nola, presso l’istituto del seminario Vescovile. Due giorni in cui tutti quelli che ancora devono affacciarsi al mondo del lavoro potranno partecipare a incontri e dibattiti in cui ascoltare le esperienze di chi ha già percorso la stessa strada e avranno anche l’opportunità di parlare direttamente con professionisti nella formazione e gestione delle risorse umane. Il meeting “Giovani Incontro” nasce dalla consapevolezza che le politiche sociali e giovanili assumono un ruolo sempre più rilevante nei processi di sviluppo sia delle realtà locali che nazionali.  Punto di forza è la possibilità di incontro diretto e personale con i “maestri”, quindi persone che grazie allo spirito di iniziativa, all’impegno e anche a un po’ di fortuna “ce l’hanno fatta” e possono dare importanti consigli a chi vorrebbe raggiungere gli stessi traguardi. Il meeting è stato presentato alla stampa il 21 settembre 2011 dal sindaco di Nola, Geremia Biancardi, dall’assessore alle politiche giovanili, sociali e sussidiarietà, Arcangelo Annunziata, dal direttore della Coldiretti Napoli, Prisco Lucio Sorbo, dal presidente dell’agenzia Area Nolana, Biagio Ciccone e dalla conduttrice napoletana Rosaria De Cicco.
Tutti convinti che la questione giovanile vada affrontata non solo sul fronte sociologico ma soprattutto sotto il piano della proposta. In questo senso, “il meeting – ha detto l’assessore Annunziata – vuole essere un faro, una guida per l’esperienza lavorativa che i giovani si accingono ad affrontare, un servizio fondamentale della politica territoriale”.
Il meeting vuole cercare di creare un’occasione per far incontrare direttamente domanda e offerta di lavoro e grazie all’incontro tra i giovani e i “maestri” cerca di mostrare che a volte sfruttando le proprie competenze si può investire in attività a cui in passato non si era nemmeno pensato e riuscire ad avere successo.
L’appuntamento più importante di sabato 1° ottobre sarà l’incontro con il Ministro della gioventù, Giorgia Meloni, che seguirà il convegno su “Lavoro, formazione, innovazione”. La sera alle 21, poi, spazio alla musica con il concerto di Capone & Bungt Bangt, gruppo partenopeo nato grazie alla creatività di Maurizio Capone che ha saputo sfruttare la propria competenza musicale inventando un modo nuovo di fare musica, utilizzando strumenti realizzati con materiali di riciclo.
Domenica mattina sarà la volta degli incontri “One to One” e dei Microseminari per rispondere a domande e curiosità dei giovani su determinati settori lavorativi. Non mancherà, poi, un tavolo di discussione sulle politiche dell’Unione europea per i giovani.
Un’occasione importante, soprattutto oggi con la forte crisi economica, per provare a capire qualcosa in più del mondo del lavoro e magari trovare la giusta spinta per provare a costruire un vero cambiamento sociale.

Marianna Lepore


Ordina libri, cd, dvd su Ibs e sostieni il sito


Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>