Offline

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Dentro la rete Swoppydo, il nuovo sito di baratto online

Swoppydo, il nuovo sito di baratto online

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 16
ScarsoOttimo 

SwoppydoÈ online da un mese il giovanissimo e innovativo sito di baratto Swoppydo, nato sul modello del più celebre e rodato Ebay, ma basato esclusivamente sullo scambio di oggetti tra gli utenti. L’idea è di due trentenni ingegneri informatici di Bari, Marco Giglione e Giuseppe Guarnieri, che hanno deciso di rischiare e investire nella creazione di una impresa tutta loro, la NeXTWare s.n.c, tenendo in cantiere, fin dai tempi dell’università, il sogno di realizzare un sito dove fosse possibile scambiare oggetti di qualsiasi tipo senza mettere mano al portafogli.

E il sogno si è materializzato nel corso dell’ultimo anno con la nascita di Swoppydo, un progetto pensato e realizzato già “in grande”, con caratteristiche tecniche tali da poter essere esportato molto presto anche in altri paesi. Il sito (che gioca sul termine inglese swap e del suo sinonimo swop “scambio”, trasformato nel più musicale e accattivante “swoppy”) permette ai suoi fruitori di pubblicare annunci di oggetti richiedendo quelli che si vorrebbe in cambio: ad esempio si può decidere di pubblicare l’annuncio di uno “splendido televisore Lcd da scambiare con un casco da motociclista o un cellulare smartphone”. A quel punto gli iscritti possono mettersi d’accordo autonomamente sul sito e decidere di dare il via allo scambio. Per agevolare questa procedura, Marco e Giuseppe hanno pensato di dotare il sito anche con un altro sistema: gli “swoppydollars”, una moneta virtuale che consente di  acquistare servizi o integrare scambi in cui c'è una disparità di valore. Le offerte prendono il via con un semplice clic: al momento sulla bacheca di Swoppydo sono già presenti oltre 50 annunci di oggetti da barattare e un centinaio sono le persone iscritte al sito, attraverso una semplicissima procedura di registrazione. In pochi giorni il sito ha già raggiunto volumi di traffico interessanti con oltre duemila visitatori unici. “Cerca, offri, scambia”: tre piccoli passaggi per avere la possibilità di accaparrarsi l’oggetto dei desideri, senza rimetterci un euro! Il sito si basa su un’interfaccia molto intuitiva e facilissima da usare: una volta registrati non ci sarà alcun problema ad inserire i propri annunci e ad avviare le trattative. Inoltre, con il sistema di ricerca fulltext, paragonabile nelle prestazioni a motori di ricerca come quello di google, è possibile trovare immediatamente quello che cerchiamo attraverso l’inserimento di una semplice parola. Non manca l’integrazione con i principali social network, infatti, con un semplice click, è possibile condividere i propri annunci su facebook, twitter e google+, nonchè generare il codice da inserire nei nostri forum abituali. Insomma, Swoppydo è un modo intelligente e conveniente di scambiare oggetti, con un occhio alla spesa e uno all’ambiente. Il baratto infatti è un ottimo sistema per riciclare gratuitamente e senza danni per l’ambiente tutto quello che non ci serve più. Swoppydo sarà presentato ufficialmente alla 31° Fiera del Baratto e dell’Usato in programma il 26 e 27 novembre alla Mostra d’Oltremare di Napoli.
Cosa aspettate? Swoppydo: io baratto, e tu?

Valeria Calicchio

 
Ordina libri, cd, dvd su Ibs e sostieni il sito

Commenti

Please login to post comments or replies.
Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Ottobre 2012 10:46  
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Vale la pena vivere

Registrati

Registrati per proporre temi, articoli e link al sito

Che ne pensate

Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Chi è online

 30 visitatori online

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)