Offline

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Così va il mondo L'educazione sessuale in Iran, a ruba il dvd

L'educazione sessuale in Iran, a ruba il dvd

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 

IrandocumentariosessoIn Iran ha fatto scalpore per il gran numero di copie vendute tanto da risultare il dvd più distribuito di quest’estate: parliamo di “Ashenayeh Mahboub” (Amato compagno) il documentario sull’educazione sessuale approvato dai ministeri della Salute e della Cultura islamica. Il dvd è riuscito ad ottenere anche il nulla osta governativo e grazie alla grande disponibilità (è in vendita nelle videoteche, nei mercatini e soprattutto nelle farmacie) ha fatto registrare il boom di vendite.

Certo non ha avuto vita facile: il produttore, Mohammed Reza Alizadeh ha dovuto rivisitare il video per due lunghi anni prima di riuscire ad ottenere l’approvazione, ma il numero delle vendite dimostra che forse la società iraniana va in una direzione diversa rispetto al pensiero ufficiale.
L’unico vero limite all’accesso del videocassetta che costa circa tre euro è la maggiore età, 18 anni, necessari per comprarla anche attraverso un sito web. Un boom decisamente inaspettato per un Paese che considera il sesso uno dei più grandi tabù e dove la legge e i costumi impongono un abbigliamento all’insegna del pudore, tanto da avere un gran numero di Guardie rivoluzionarie che, a bordo delle moto, sfrecciano per la città ad assicurare che non ci sia alcun contatto tra uomini e donne non sposati.
Il via libera al video da parte del governo è probabile che sia arrivato dopo aver considerato attentamente i pro e i contro di una tale commercializzazione. L’Iran è pur sempre un paese musulmano in cui l’Islam ha una grande importanza nella vita di tutti i giorni ma la globalizzazione in qualche modo è arrivata anche qui. Così per cercare di fermare l’alto numero di divorzi che si sta registrando nel Paese, oltre che per disincentivare costumi proibiti ma diffusi come l’uso di alcol e droghe ecco il via libera alla videocassetta, che in qualche modo cerca di riportare sulla retta via quanti hanno iniziato ad abusare delle abitudini occidentali. Così ecco che arriva l’invito a non usare alcol e droghe perché sarebbero dannosi anche all’attività sessuale.
Il video inizia con l’immagine poetica di due fiori che si corteggiano fino a quando uno dei due non avvolge l’altro e dal loro incontro lo schermo viene inondato da centinaia di spermatozoi in movimento. E come suggerisce la CNN, non bisogna necessariamente parlare persiano per capire i primi minuti del dvd che come sottofondo musicale ha scelto Così parlò Zarathustra di Richard Strauss. Nel corso del video è il dottor Mohamad Majd, psichiatra e professore di scienze mediche all’università di Teheran, a dare consigli e spiegazioni alle coppie precisando che tutti seguono i dettami della religione. 
L’amato compagno a cui si riferisce il titolo è, appunto, il marito e come potrebbe essere altrimenti in una società in cui le donne devono sempre e comunque pensare alla soddisfazione e obbedienza del proprio marito? Il dottor Majd, però, proprio perché il video dovrebbe aiutare anche le donne a “far funzionare” il proprio matrimonio, non dimentica di dare consigli anche a loro per avere un rapporto soddisfacente. Ed elenca anche tre indizi per capire se la donna sia stata veramente soddisfatta.
La campagna promozionale del video è stata molto più casta di quanto il video possa sembrare, limitandosi ad usare lo slogan «Un grande regalo per gli sposi». Soprattutto per le coppie non più giovani, visto che secondo il New York Times, nell’ultima decade il numero di divorzi è triplicato passando dai 50mila del 2000 agli oltre 150mila del 2010. E infatti i farmacisti raccontano delle tante signore non più giovani che comprano la videocassetta perché «il marito non era più soddisfatto, voleva prendersi una seconda moglie e lei, quella ufficiale, non aveva nessuna intenzione di perderlo».
Il produttore, visto il successo già ottenuto, ha annunciato che ci sarà pure un sequel ma non ha anticipato il contenuto. E bisognerà vedere se anche stavolta il regime deciderà di non censurarlo.

Marianna Lepore

 
Ordina libri, cd, dvd su Ibs e sostieni il sito

Commenti

Please login to post comments or replies.
Ultimo aggiornamento Domenica 18 Settembre 2011 20:54  
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Vale la pena vivere

Registrati

Registrati per proporre temi, articoli e link al sito

Che ne pensate

Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Chi è online

 42 visitatori online

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)