Offline

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Così va il mondo
Così va il mondo
Il mondo è un bel posto e per esso vale la pena lottare.
Ernest Hemingway 
Siate sempre capaci di sentire nel più profondo di voi stessi ogni ingiustizia commessa contro chiunque in ogni parte del mondo. 
Che Guevara


Londra in attesa di un premier

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 

davidcameronNessuna vittoria schiacciante per David Cameron, nessun exploit per i liberal con Nick Clegg e nessuna sicurezza di riuscire a formare un governo con l’alleanza tra i due: oggi la Gran Bretagna doveva annunciare la vittoria del nuovo primo ministro e invece si trova a dover contare i seggi e forse addirittura a ritrovarsi uno sconfitto Brown ancora a Downing Street.

Ultimo aggiornamento Sabato 08 Maggio 2010 11:40 Leggi tutto...
 

Londra, Cameron in testa

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

DavidCameronMancano solo tre giorni alle elezioni in Gran Bretagna e la sfida tra i candidati è ormai all’ultimo voto. Il conservatore David Cameron sembrerebbe a un passo dal trionfo, almeno secondo gli ultimi sondaggi, ma il margine di incertezza è ancora molto alto. Le differenze tra i tre sfidanti sono minime e quindi una previsione sbagliata anche di un solo punto percentuale, può ribaltare i pronostici. Gli elettori ancora incerti potrebbero essere decisivi per scegliere il prossimo premier.

Ultimo aggiornamento Martedì 04 Maggio 2010 21:00 Leggi tutto...
 

La linea dura dell’Arizona

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 

ArizonaarrestoSe l’Italia sta scoprendo in questi mesi di essere un paese razzista, forse perché in passato il problema dell’integrazione non aveva mai dovuto affrontarlo veramente, gli esempi che arrivano da oltreoceano ci possono mostrare fino a che punto arriva la discriminazione. Gli Stati Uniti dell’era Obama sembrano un paese multirazziale. Ma la paura verso gli altri esiste: in Arizona manca solo la firma del governatore per quella che è stata definita la legge contro l’immigrazione clandestina più repressiva del paese.

Ultimo aggiornamento Martedì 15 Giugno 2010 17:25 Leggi tutto...
 

Stato di guerra

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

Anche se pochi nel resto del mondo lo sanno, Israele ha avuto per anni un forte movimento pacifista che cercava un modo per coesistere con i palestinesi. Ma negli ultimi anni purtroppo la società israeliana sembra essersi radicalizzata in uno stato di guerra perenne, non giustificato dalla situazione reale. Mai come oggi Israele infatti è al sicuro rispetto agli altri 60 anni della sua breve storia.

Ultimo aggiornamento Domenica 11 Aprile 2010 11:41 Leggi tutto...
 

Srebrenica, tardiva condanna della Serbia

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

SrebrenicamassacroCi sono voluti 15 anni, ma alla fine il parlamento serbo ha adottato una risoluzione di condanna per il massacro di Srebrenica. Nella dichiarazione non c’è la parola “genocidio”, ma per la prima volta si scrive che la Serbia avrebbe dovuto fare di più per prevenire la tragedia. È il luglio del 1995 quando 8 mila musulmani bosniaci sono trucidati dalle truppe della Republika Srpsha al comando del generale Ratko Mladic.

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Ottobre 2010 21:18 Leggi tutto...
 

Obama: "Siamo capaci di grandi cose"

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

ObamaapplaudevotoCameraAveva costruito una campagna elettorale sulla riforma sanitaria e ora, ormai a metà del suo mandato, Barack Obama non poteva avere una sconfitta. E così è stato. Ieri la Camera ha approvato la riforma sanitaria: 219 voti favorevoli, 212 contrari. "Questa notte abbiamo dimostrato al mondo che siamo un popolo ancora capace di grandi cose",  ha detto un orgoglioso Obama nel momento in cui si è raggiunta la maggioranza.

Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Marzo 2010 19:43 Leggi tutto...
 

La protesta del sangue

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

sangueThailandiaprotestaLitri di liquido rosso davanti al palazzo del governo. Non è pittura, ma sangue estratto in poche ore da migliaia di donatori. Una protesta totalmente nuova quella organizzata dal movimento delle camicie rosse, in Thailandia. Mille litri di sangue dentro damigiane che passavano di mano in mano. E non era un rito religioso o la scena di un film.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Marzo 2010 16:34 Leggi tutto...
 

Un duro colpo per Sarkozy

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

SarkozyBruniLa sconfitta era nell’aria e anche per questo il presidente Nicolas Sarkozy aveva detto in un’intervista al quotidiano francese LeMonde, "Le elezioni regionali hanno conseguenze sul piano regionale".  Oggi il quotidiano Le Figaro scrive che “Non ci sono state sorprese”.  Ma per la destra francese, che fino all’ultimo aveva sperato di non perdere, i risultati sono disastrosi.

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Marzo 2010 18:34 Leggi tutto...
 

Somalia, la guerra dimenticata

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 23
ScarsoOttimo 

somaliaguerra

Ci sono guerre conosciute in tutto il mondo e guerre, invece, di cui non si parla nonostante ogni giorno uccidano centinaia di persone. Una di queste si sta combattendo in Somalia dove, proprio nell’ultima settimana, gli scontri sono aumentati lasciando Mogadiscio nel caos. Così il sindaco, Abdirisaq Mohamed Nur, ha dovuto esortare i pochi cittadini ancora in città a fuggire perché non è più un luogo sicuro.

Ultimo aggiornamento Domenica 14 Marzo 2010 22:26 Leggi tutto...
 

Voto in Iraq, il popolo chiede normalità

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Iraq2010elezioniSette anni dopo l’invasione americana, dopo la guerra, la devastazione e i morti, l’Iraq ieri è tornato alle urne. Non c’erano gli americani a controllare l’andamento del voto. C’era solo l’esercito nazionale. E nonostante gli scontri di prima mattina e le minacce, tantissimi iracheni sono andati a votare. Tra loro c’erano anche i sunniti che 5 anni fa disertarono in massa le urne.

Ultimo aggiornamento Domenica 25 Luglio 2010 20:05 Leggi tutto...
 

Iran, arrestato il regista Panahi

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 

JafarPanahiarrestatoIl regista iraniano Jafar Panahi è stato arrestato ieri sera insieme alla moglie e alla figlia quindicenne nella sua casa a Teheran. Le forze di polizia non hanno risparmiato nessuno dei suoi 15 ospiti, tutti finiti in carcere. Tra questi, secondo siti dell’opposizione, c’era anche Mohammad Rasoulof, il regista che lo scorso luglio aveva partecipato al Film festival Senza Frontiere, a Roma, con il film Head Wind, dedicato alla censura.

Ultimo aggiornamento Martedì 02 Marzo 2010 18:11 Leggi tutto...
 


JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Vale la pena vivere

Registrati

Registrati per proporre temi, articoli e link al sito

Che ne pensate

Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Chi è online

 29 visitatori online

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

Articoli simili