Offline

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Questioni di denaro
Questioni di denaro
Alcuni uomini adorano lo status sociale, altri adorano gli eroi, alcuni adorano il potere, altri adorano Dio, e per questi ideali litigano e si dividono. Ma tutti adorano il denaro. 
Mark Twain


Fino all'ultima Lira

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 

Lira_2012addioA dieci anni da quel passaggio che a molti è sembrato epocale, in giro ci sono ancora 2.500 miliardi di Lire. La moneta che dal 1° marzo del 2002 non può più essere utilizzata per fare acquisti di qualsiasi genere sta per dire definitivamente addio. Dal 1° marzo 2012, infatti, andrà in pensione e non potrà più essere cambiata nemmeno nelle filiali della Banca d’Italia. Che fare quindi? Affrettarsi a recuperare e cambiare quelle preziose banconote o decidere di darle in beneficienza.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 26 Ottobre 2011 19:19 Leggi tutto...
 

La crisi infinita

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 20
ScarsoOttimo 

La crisi di oggi è la stessa di tre anni fa che non se ne è mai andata. E' ancora qui non soltanto perché la crisi è un evento normale in un sistema capitalista, ma anche perché le sue ragioni sono strutturali e i governi non hanno fatto quasi nulla per affrontarle, quello italiano meno di tutti. ll sistema economico ormai diffuso in tutto il mondo si basa sulla produzione di beni di consumo in massima parte inutili che si cerca di vendere in quantità sempre maggiori. Ma allo stesso tempo quelli che producono questi beni vogliono venderli al massimo prezzo possibile, ma non così alto da diventare troppo caro per la maggioranza, e quindi vogliono anche pagare il meno possibile i loro lavoratori, cioè coloro che i beni li creano effettivamente.

Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Agosto 2011 10:45 Leggi tutto...
 

Il nuovo 2 euro lo disegni tu!

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

EuroconcorsodecennaleNon è certo uno dei momenti migliori per l’Europa, alle prese con una crisi economica che coinvolge tutti gli stati membri. Eppure la crisi sarebbe stata probabilmente peggiore, soprattutto per alcuni Paesi, se dieci anni fa non fosse stata introdotta la moneta unica. L’euro, infatti, ha salvato paesi come l’Italia da prospettive ben peggiori. E ora tutti gli Stati membri sono pronti a festeggiare questo decennale con l’introduzione di una nuova moneta da 2 euro disegnata proprio da uno di voi.

Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Aprile 2011 17:38 Leggi tutto...
 

La tragica illusione

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 13
ScarsoOttimo 

Il lavoro manca o è precario per molti giovani in Europa, soprattutto in Italia e in altri paesi dell'europa meridionale. Il lavoro manca molto di più ed è molto più precario e mal pagato nel sud del mondo. La ricchezza prodotta ogni anno in tutto il pianeta ammonta a quasi 60.000 miliardi di dollari, circa 10.000 dollari all'anno per ogni essere umano vivente, neonati compresi. Una cifra che sarebbe più che sufficiente perché tutti possano vivere bene. Invece questa ricchezza è distribuita in modo così diseguale che nel mondo ci sono uomini che non hanno letteralmente niente, e muoiono di fame.

Ultimo aggiornamento Domenica 17 Aprile 2011 20:09 Leggi tutto...
 

Inevitabile conseguenza

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 19
ScarsoOttimo 

L'immigrazione è inevitabile e incontrollabile qualsiasi cosa dicano i governi dell'occidente, chiuso in se stesso come una fortezza e disposto a violare sotto ogni aspetto i diritti umani delle persone nel tentativo, vano e fallimentare, di controllarla e limitarla. E' inevitabile perché il mondo che l'occidente ha creato e promosso negli ultimi secoli non poteva che condurre a questo e l'unica soluzione possibile sarebbe quella di accettare l'impossibilità di controllare l'immigrazione e rassegnarsi a condividere l'indecente ed enorme ricchezza dei paesi ricchi con le aree del mondo che hanno molto di meno.

Ultimo aggiornamento Domenica 03 Aprile 2011 19:57 Leggi tutto...
 

Non è un paese per giovani

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 

disoccupazionedatiIstatBrutte notizie quelle diffuse oggi dall’Istat che ha registrato in Italia una crescita della disoccupazione dello 0,2% rispetto al gennaio 2010. A inizio 2011 il tasso di disoccupazione italiano si attesta per il terzo mese consecutivo all’8,6% e continua a crescere il tasso di disoccupazione giovanile: arrivato ormai al 29,4%, il livello più alto dal 2004.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Marzo 2011 15:42 Leggi tutto...
 

La guerra in Libia e gli interessi italiani

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 39
ScarsoOttimo 

GheddafiBerlusconiLa guerra civile a Tripoli è ormai realtà: oltre 500 morti (il numero preciso non è conosciuto), scontri per le strade, nuovi bombardamenti, militari che disertano, l’Onu e la Lega araba a rapporto per decidere come comportarsi. Da ieri sera anche l’Italia ha deciso di unirsi al resto d’Europa nella condanna della violenza del regime sulla popolazione civile. È stata una nota arrivata in serata a dirlo e a eliminare, forse per poco, quel brusio di sottofondo sull’amicizia tra Berlusconi e Gheddafi.

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Febbraio 2011 18:03 Leggi tutto...
 

Le aziende italiane non 'socializzano'

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 12
ScarsoOttimo 

SocialNetwork20Qualche tempo fa vi avevamo parlato di come sta cambiando la comunicazione aziendale e di come, grazie al Web 2.0 e ai Social Network,  si stia affermando un approccio in cui il cliente assume un ruolo da protagonista sempre più attivo nella strategia di promozione di un marchio o di un prodotto. Ma in questo scenario, come si muovono le aziende italiane? In modo impacciato e poco deciso, secondo quello che risulta dalla ricerca “Il SocialMediAbility delle Aziende Italiane” del Master in Social Media Marketing & Web Communication della Scuola di Comunicazione Iulm.

Ultimo aggiornamento Martedì 01 Marzo 2011 15:09 Leggi tutto...
 

La protesta delle donne dell'Omsa

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 14
ScarsoOttimo 

OmsaprotestacontrochiusuraI rappresentanti di Futuro e libertà con cariche istituzionali hanno confermato le proprie dimissioni aprendo, di fatto, la crisi. Il Governo del fare potrebbe cadere dopo soli due anni lasciando il paese in piena crisi economica. La crisi occupazionale in Italia è totale e non riguarda solo chi non ha un lavoro, ma anche chi il posto ce l’ha ma con le ore contate. È il caso delle lavoratrici Omsa dello stabilimento di Faenza (Ra).

Ultimo aggiornamento Lunedì 15 Novembre 2010 22:03 Leggi tutto...
 

Una donna alla guida della Cgil

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 

SusannaCamussoCgilSe il Brasile in questi giorni festeggia la prima presidente donna, Dilma Youssef, l’Italia si accontenta di avere proprio oggi una donna alla guida della segreteria generale della Cgil. Susanna Camusso è stata nominata dopo aver raccolto oltre il 79 per cento dei voti. E nel suo primo discorso da segretario non risparmia nulla, nemmeno al Governo, “che non ci meritiamo come Paese”.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Novembre 2010 22:58 Leggi tutto...
 

Il significato della manifestazione Fiom-Cgil

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Il metodo del Fordismo ebbe inizio nel lontano 1913, per volontà del Padron della Ford, Henry Ford, che iniziò il nuovo processo di produzione delle auto, basato sulla catena di montaggio. La logica del fordismo era l’aumento della produttività in serie, attraverso una catena di montaggio in cui ad ogni stadio di produzione l’operaio doveva intervenire, osservando i tempi esatti della produzione, per soddisfare i bisogni della società di massa.

Ultimo aggiornamento Domenica 17 Ottobre 2010 20:29 Leggi tutto...
 


JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Vale la pena vivere

Registrati

Registrati per proporre temi, articoli e link al sito

Che ne pensate

Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Chi è online

 16 visitatori online

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

Articoli simili