Offline

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Vittime di cronaca
Vittime di cronaca
Non ho mai chiesto di occuparmi di mafia. Ci sono entrato per caso. E poi ci sono rimasto per un problema morale. La gente mi moriva attorno.  Paolo Borsellino
La società prepara il crimine. Il criminale lo commette.  
Henry Thomas Buckle
 


Pulizia etnica

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Il bus-galera per clandestini a MilanoC'è un fondamentale equivoco tra il governo e i suoi elettori in merito al decreto sicurezza. Molti elettori del PdL e della Lega da quando è stato approvato pensano davvero che tutti gli immigrati clandestini in Italia verranno arrestati ed espulsi, mentre non è affatto così. L'equivoco nasce perché moltissimi italiani non hanno idea della complessità del fenomeno dell'immigrazione, che è stato ulteriormente e gratuitamente complicato dalle solite pessime leggi italiane, a partire dalla Bossi-Fini del 2002.

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Novembre 2009 18:35 Leggi tutto...
 

Donne, riprendetevi la notte

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Riprendiamocilanotte201109Quando si parla di violenza sulle donne lo si fa, spesso, solo dopo episodi efferati di stupro. In quei casi i media decidono di raccontare anche i dettagli irrilevanti alla cronaca. Poi, niente. Quando si parla di violenza sui gay, lesbiche o transessuali, lo si fa solo se i particolari sono abbastanza morbosi o se ci scappa il morto. A volte, però, si può parlare, anzi, manifestare contro la violenza di genere, anche senza che i grandi network si occupino dell’argomento.

Ultimo aggiornamento Venerdì 20 Novembre 2009 23:11 Leggi tutto...
 

I più perseguitati d'Europa

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 

Lo sgombero di un campo nomadiL'art. 27 della Costituzione Italiana, già disatteso nella parte in cui dice che le pene devono rieducare e non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità, viene in gran parte ignorato nel nostro paese anche nel primo comma, quello che dice che "La responsabilità penale è personale". Il concetto infatti vale soltanto se il sospettato di un reato è un italiano "comune", mentre non si applica se è un immigrato, tanto meno se è un Rom.

Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Novembre 2009 15:38 Leggi tutto...
 

Rastrellamenti

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

San Nicola VarcoSan Nicola Varco è una frazione di Eboli, in provincia di Salerno, dove sorge un mercato agricolo costruito negli anni 80 e mai entrato in funzione. La struttura era diventata, da molti anni, l'alloggio di centinaia di immigrati nordafricani, soprattutto marocchini, che lavoravano a giornata nei campi della zona. La maggior parte di loro erano arrivati in Italia regolarmente, con un contratto di lavoro. Ma una volta qui, il contratto si era rivelato una truffa.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Novembre 2009 15:32 Leggi tutto...
 

Quando la mafia teme il teatro

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

giuliocavalliQualche giorno fa l’osservatorio sui cronisti minacciati ha lanciato un appello ai media a non dimenticarsi dei cronisti minacciati e soprattutto delle mafie del nord. Perché la criminalità organizzata non è un problema solo meridionale. E soprattutto non coinvolge persone solo del sud. Poche volte i giornali si occupano di Giulio Cavalli.  Qualche testata giornalistica ha preso a cuore la sua storia. Molte altre, no.

Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Novembre 2009 17:46 Leggi tutto...
 

Dal carcere

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

CarcereLa morte ingiusta e assurda di Stefano Cucchi e il suicidio della militante delle nuove Br Diana Blefari sono serviti, almeno, a far parlare del problema carceri in Italia, ignorato e censurato da anni. L'art. 27 della Costituzione, inapplicato come purtroppo accade alla maggior parte della nostra carta fondamentale, stabilisce che "le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato".

Ultimo aggiornamento Giovedì 05 Novembre 2009 18:10 Leggi tutto...
 

Morire in carcere senza giustizia

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

CarcereLa morte di Stefano Cucchi, 31 anni, ucciso in carcere a Roma in un pestaggio di cui non si conoscono i colpevoli, e forse non si conosceranno mai, è purtroppo solo l'ultimo caso di una lunga serie. Le vicende più note sono quelle di Marcello Lonzi, Aldo Bianzino, Niki Aprile Gatti, Manuel Eliantonio. Persone arrestate per reati di minima gravità, incensurate o con piccolissimi precedenti, ammazzate o "suicidate" in prigione non si sa da chi, non si sa come, non si sa perché.

Ultimo aggiornamento Giovedì 29 Ottobre 2009 14:49 Leggi tutto...
 

Anm, agitazione al via

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

scioperoAnmLa sentenza civile di risarcimento sul lodo Mondadori aveva già fatto infuriare Berlusconi, poi è arrivata la decisione della Consulta che ha dichiarato incostituzionale il lodo Alfano, perché viola l’art. 3 della Costituzione, e tutte le certezze del nostro premier sono crollate. La riapertura dei casi che lo vedono imputato faranno passare in secondo piano la sua politica. Così non resta che modificare la nostra Carta.

Ultimo aggiornamento Sabato 17 Ottobre 2009 19:10 Leggi tutto...
 

L’inverno in una città inesistente

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

nientecase_l'Aquilaaddiopromesse161009Il vento freddo è arrivato un po’ in tutta Italia, per alcune zone forse prima del previsto. Il vento freddo è arrivato anche a L’Aquila e qui era aspettato. La temperatura negli ultimi giorni è scesa anche a meno uno. Troppo freddo per vivere nelle tende. Così le case di tela saranno smontate, l’ultimatum è stato dato. E gli aquilani dove andranno a finire?

Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Ottobre 2009 14:01 Leggi tutto...
 

G8 Genova, condanne dure in appello

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 

g8diazcondanne091009A soli due giorni dall’assoluzione dell'ex capo della polizia Gianni De Gennaro per le violenze, inaudite, della polizia sui manifestanti durante il G8 di Genova, arriva la sentenza della Corte d’Appello per i dimostranti che “devastarono” e “saccheggiarono” Genova. Undici condanne, in totale 98 anni e 9 mesi di reclusione. Quindici imputati assolti perché “hanno reagito ad una carica illegittima delle forze dell’ordine”.

Ultimo aggiornamento Venerdì 09 Ottobre 2009 20:38 Leggi tutto...
 

Testimone senza scorta

E-mail Stampa
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 
PieraAiello_noscortaAveva solo 22 anni e una figlia di 3, quando i sicari della mafia le uccisero il marito. Decise di denunciare Cosa Nostra così come aveva fatto la cognata Rita Atria, di appena 17 anni. Rita si è suicidata dopo la strage di via D'Amelio. Piera ha voluto resistere. Ma per 18 anni ha vissuto quasi nascosta come testimone di giustizia. Poi ha scoperto che lo Stato l’aveva fatta uscire dal programma di protezione. E Piera Aiello ha deciso di reagire, a modo suo.
Ultimo aggiornamento Venerdì 06 Novembre 2009 17:10 Leggi tutto...
 


JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL
Aggiungi il sito ai tuoi preferitiAggiungi pagina ai tuoi preferitiScegli come HomepageStampa questa paginaCondividi questa paginaSalva in PDFInvia questa pagina via mail

Vale la pena vivere

Registrati

Registrati per proporre temi, articoli e link al sito

Che ne pensate

Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Chi è online

 51 visitatori online

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

Articoli simili