Offline

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Tele-visions Vipo, il cartoon contro la corrida

Vipo, il cartoon contro la corrida

E-mail Print
User Rating: / 11
PoorBest 
There are no translations available.

VipocartoneanimatoUn cartone animato di solito ha un lieto fine perché è destinato ai bambini e il cattivo, se c’è, deve sempre rientrare nella stessa sceneggiatura: prima o poi diventa buono o non riesce comunque a fare del male. Nulla di nuovo, quindi. Però se il cattivo è un matador, se di fronte ha un toro, se si trova in un’arena con la folla che strepita, allora il duro deve essere cattivo fino in fondo, altrimenti sono polemiche.


Succede in Spagna dove la corrida è una tradizione che resiste, tra mille difficoltà, con un’opinione pubblica sempre più contraria. E con una platea composta quasi esclusivamente da turisti che, forse, a casa loro non si sognerebbero mai di andare a vedere l’uccisione di un toro. Sostenitori o meno della causa taurina certo è difficile dire che sia giusto applaudire quando l’animale cade a terra sanguinante e non quando il toro cerca di incornare il matador.
La vera questione, oggi in Spagna, è però un’altra: le tradizioni sono tali e vanno perpetrate. Perciò il cartoon Vipo scuote tanto il pubblico, perché è controcorrente. Poco importa che far vedere a un bimbo un toro insanguinante possa sembrare un’immagine sbagliata per qualcuno. La scelta della prima rete della Tve, la televisione pubblica spagnola, di mettere in onda una puntata di questo cartone in cui un cane volante (Vipo appunto) insieme a una gatta e a una cicogna accorre in aiuto di Billy, un toro che non ha alcuna voglia di lottare con il suo torero, è molto più di una scelta solo di palinsesto.
Vipo il cane volante, in uno degli episodi prende apertamente le difese del toro Billy, anche perché lui è solo, mentre il torero ha l’appoggio di un’arena intera. E come se non bastasse non è nemmeno così tanto coraggioso: “guardate sotto il mantello - dice Vipo al pubblico – ha una spada”.
Il cartone animato non vuole solo emozionare gli spettatori. Racconta, infatti, anche la lunga storia della tauromachia. Il cane, la gatta e la cicogna, però, non hanno dubbi nel difendere Billy. “Le corride non sono giuste, obbligano il toro a combattere, anche se lui non vuole. Lui non vuole fare del male al matador, è un toro pacifico”.
Così Billy (certo anche il nome fa tenerezza) riesce a fuggire con Vipo e la gatta Betty, mentre la cicogna Henry combatte con il suo becco contro la spada del matador. Il torello raggiunge la campagna ed è a sua volta raggiunto da una mucca innamorata.
Fine della corrida dunque? Decisamente no, soprattutto visti i malumori che il cartone animato ha suscitato. Bloccare o modificare il cartoon non porterebbe a dei cambiamenti di gusti nel pubblico.  Un sondaggio, condotto nel 2006, ha rivelato che l’81% dei minori di 24 anni non aveva interesse per la tauromachia. Stessa percentuale tra i trentenni, che scendeva al 41% se si intervistavano gli ultrasessantenni. Tanto  che nel 2009 si sono svolte in Spagna solo 891 feste taurine di prima categoria, ben 354 in meno rispetto all’anno precedente.
La Tve non poteva immaginare di riscuotere così tante critiche, soprattutto in internet. Anche perché la serie del cartone animato è ormai collaudata: realizzata da una società di produzione israeliana nel 2007 e destinata ai bambini dai 3 ai 5 anni, cerca di spiegare il mondo grazie al suo linguaggio semplice.
Forse il torello non riuscirà a far sparire questa tradizione, ma, oltre alle critiche, è probabile che susciterà nel suo giovane pubblico un atteggiamento diverso verso le corride, con o senza Billy.

Marianna Lepore

Comments

Please login to post comments or replies.
Last Updated on Monday, 22 February 2010 22:35  
Add Site to FavoritesAdd Page to FavoritesMake HomepagePrint This PageShare This PageSave Page as PDFEmail This Page

It's worth living for

Echoes from the web

Register

Register to submit articles, links and subjects to the site

What do you think

Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

Who's online

We have 43 guests and 2 members online