Viaggiare in treno low cost

deutschebahntreniQuando le compagnie aeree low cost iniziarono la loro avventura in Italia, da molti furono guardate con sospetto. Oggi quasi tutti i viaggiatori le conoscono e spesso le utilizzano per pagare meno i loro spostamenti. La rivoluzione dei trasporti, però, non è ancora finita e ora nel nord Italia si può viaggiare low cost anche sui treni del gruppo Db Bahn.

La società tedesca in realtà non è molto conosciuta anche perché, al contrario delle compagnie aeree low cost, in giro non si sono viste grandi campagne pubblicitarie del gruppo Db Bahn se non a cavallo delle vacanze pasquali. Ma per risparmiare e soprattutto per avere un servizio pari ai nostri cugini tedeschi (servizio che sugli ormai affollati treni alta velocità spesso possiamo scordarci pur pagando il doppio) allora vale la pena tentare.
La compagnia tedesca in partnership con l’austriaca Obb ha lanciato sulla rete italiana Eurocity, il treno che collega Monaco di Baviera e Bologna e che con la prenotazione anticipata consente viaggi low cost.
Se ci dimentichiamo di prenotare almeno tre giorni prima, il viaggio non sarà più low cost ma potremo godere di un servizio impeccabile, personale in servizio italo-tedesco e controllori trilingue, che parlano correntemente italiano, tedesco e inglese.
L’offerta è partita a dicembre del 2009 e ora ogni giorno i viaggiatori possono salire sul treno che da Monaco di Baviera arriva a Bologna con fermate a Bolzano, Trento e Verona o scegliere la corsa che ferma a Milano. Più difficile sarà avere informazioni su questi treni perché, come concorrenza vuole, sul sito delle ferrovie italiane non ce n’è alcuna traccia. Bisogna quindi collegarsi al sito di Deutsche Bahn, la società tedesca, o a quello dei colleghi austriaci di Öbb.
Così si scopre che i bambini sotto i 15 anni viaggiano gratis se accompagnati da genitori o nonni e hanno uno sconto del 50% sul biglietto normale se viaggiano da soli. C’è poi lo sconto del 30% sulla tariffa standard per gruppi di 6 o più persone e prenotando almeno tre giorni prima si potrà viaggiare sulle tratte italiane a soli 9 euro. Oppure viaggiare in Austria a partire da 19 euro per la seconda classe o approfittare della Tariffa risparmio per la Germania a partire da 29 euro per la seconda classe.
In prima classe si garantiscono giornali e snack gratuiti ma forse quello che più stupisce il viaggiatore medio italiano, abituato a dover lanciare le pesanti valigie su e giù dal treno, è il garantito aiuto con i bagagli nella salita e discesa dal treno o la regolare pulizia delle carrozze e dei servizi igienici anche durante il viaggio. Una vera novità per quanti hanno spesso trovato bagni inagibili già alla partenza dei treni.
I manager annunciano entro l’anno anche un collegamento con Venezia e più giù verso Firenze. E se la concorrenza non aiuterà a far abbassare i prezzi delle nostre vecchie ferrovie, almeno possiamo sperare che farà migliorare la qualità del servizio.

Marianna Lepore


Ordina libri, cd, dvd su Ibs e sostieni il sito


Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>