Pompei, gli scavi al chiaro di luna

LunediPompeiSe siete tra quelli che quest’estate avete preferito fare piccole gite fuori porta piuttosto che lunghe vacanze all’estero, causa anche la crisi economica, ecco una proposta per abbinare l’arte alla storia. “Le Lune di Pompei” sono tornate anche quest’anno e dopo l’apertura giornaliera straordinaria dal 12 al 21 agosto, dal prossimo fine settimana torneranno ad accompagnare ogni weekend fino alla fine di ottobre i curiosi che vogliono ammirare gli scavi di Pompei senza rinunciare alla magia del teatro.

Non bisogna perdere troppo tempo per scegliere se partecipare oppure no, perché ad esempio per le serate del 26, 27 e 28 agosto ci sono ancora pochi posti disponibili e solo in alcuni orari. La prima cosa da fare, una volta che si è deciso di prendere parte a questa particolare serata, è quella di collegarsi al sito Le Lune di Pompei, selezionare la sezione prenota e da lì scegliere la data e l’orario ancora a disposizione. A quel punto basta ricordarsi di indossare un bel paio di scarpe chiuse e comode per camminare al buio in mezzo agli scavi e lasciarsi coinvolgere dallo spettacolo che si avrà davanti.
Otto lune per otto percorsi, otto lune che mostrano otto differenti aspetti della vita di Pompei prima che il Vesuvio decidesse di trasformarla in un museo a cielo aperto, un’istantanea scattata nel 79 dopo Cristo. Tutto è studiato per coinvolgere lo spettatore: il buio illuminato solo da alcune fiaccole lungo il percorso, il silenzio rotto dalle voci e dai suoni del mercato, dal rumore dell’arena, dalla voce narrante che svela i segreti di una Pompei antica. E nonostante i numerosi crolli avvenuti alla fine dell’anno scorso nel sito archeologico e i continui tagli alla cultura che incidono anche su questa realtà, alla fine si resta meravigliati da questo piccolo pezzetto d’Italia che funziona. La manifestazione è realizzata dal Comune di Pompei in collaborazione con la Soprintendenza archeologica di Napoli e Pompei e finanziata con fondi europei.

Il percorso inizia un’ora dopo il tramonto, con partenze dei gruppi ogni 20 minuti, e dura all’incirca 90 minuti. Il costo della visita a persona è di 20 euro, ma il prezzoLunePompei_corpi vale per intero la lunga visita. Ogni gruppo ha una guida che accompagna il pubblico lungo il percorso, dove la voce narrante di Luca Ward fa da accompagnatore virtuale attraverso le varie soste. Quella più coinvolgente è nell’Orto dei Fuggiaschi dove il racconto dell’eruzione diventa realtà con i corpi rannicchiati di quanti cercarono la fuga dalla cenere e dai lapilli. Calchi possibili grazie all’intuizione dell’allora direttore Giuseppe Fiorelli, inserendo gesso liquido nelle cavità che venivano trovate durante gli scavi: così gli sguardi  impauriti delle vittime e i cani ancora al guinzaglio sembrano quasi riprendere vita. La visione di questi calchi è uno dei momenti più emozionanti della visita, in cui il gioco tra il “vuoto” delle persone scomparse e il “pieno” dei ricordi che lasciano coinvolge gli spettatori silenziosi al chiaro di luna, sottolineando che proprio quello che non si vede è ciò che nell’uomo non muore. 
Il percorso continua attraverso la visita di altre ville importanti come la casa del Profumiere o la villa di Ottaviano Quartione, per poi concludere il tour nell’Anfiteatro entrando attraverso la stessa porta che usavano i gladiatori. L’emozione di essere al centro dell’Arena, magari con la luna piena, è forte ma in questo caso la critica va fatta e almeno i fumogeni finali si potrebbero evitare.
Agli organizzatori va il merito di essere riusciti anche quest’anno a organizzare un evento emozionante, da pienone tutte le sere, nonostante i tagli economici e le polemiche post crollo della Schola Armatorum. Mentre ai visitatori che a tarda notte si lasciano la vecchia Pompei alle spalle, resta impressa l’immagine di uno dei graffiti rinvenuto negli Scavi: «Hic sunt felices», qui siamo felici, scrivevano gli abitanti della città distrutta. E girando per quelle rovine al chiaro di luna non è difficile capire perché.

Marianna Lepore

 
Ordina libri, cd, dvd su Ibs e sostieni il sito

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>