La classifica degli alberghi più sporchi

dirtiesthotels2010Il freddo in arrivo nei prossimi giorni in tutta la penisola potrebbe non far venire voglia di pianificare vacanze a breve termine. Ma se qualcuno fosse interessato potrebbe prendere in considerazione la top ten degli alberghi più sporchi stilata dal sito TripAdvisor. Certo, il concetto di sporcizia dipende spesso dai parametri personali, ma, in questo caso, ogni voto è corredato da commenti e a volte anche da foto.

Si parte dalla classifica dei dieci hotel più sporchi d’Europa. Vince il Regno Unito a cui gli specialisti hanno conferito il primato di nazione meno rispettosa delle norme igienico sanitarie. In testa alla classifica, quindi, c’è il Grosvenor Hotel di Blackpool, ma leggendo i commenti si capisce subito che la fortuna gioca un ruolo fondamentale. Perché se alcuni si lamentano della presenza di cimici nei materassi (critica molto frequente in quasi tutti i commenti di questi “più sporchi hotel del mondo”) c’è anche chi esordisce chiedendosi perché la gente dà commenti negativi, visto che l’albergo è un due stelle e offre quindi un trattamento da due stelle. Ma certo, trovare rifiuti nel lavandino e un piumone macchiato non dovrebbe proprio rientrare nel trattamento da due stelle.
Il secondo posto della classifica è conquistato dal Villaggio Club Porto Ainu di Budoni, in Sardegna. E forse non a sorpresa lo stesso villaggio conquista anche il primo posto nella classifica degli hotel più sporchi in Italia. A dispetto delle foto che inquadrano il villaggio con intorno il mare stupendo della Sardegna, i commenti degli ospiti sono univoci: non ripetete lo stesso errore. C’è chi dice di aver trovato spazzatura sparsa per il villaggio, chi lamenta una pulizia quasi inesistente, chi parla di poca professionalità e chi, tra i commenti, annuncia di avergli fatto causa perché più che una vacanza è stato un incubo.
Il terzo posto dei peggiori alberghi in Europa è conquistato, meritatamente, dal Park Hotel di Londra. E c’è anche qualcuno, tra i commenti, che si dice “meravigliato che ci possano essere due alberghi in Europa considerati peggiori di questo”. Le foto in questo caso aiutano a farsi un’idea, con stanze minuscole, sporche, fili elettrici a vista e servizio scadente.
Secondo albergo classificato per l’Italia è l’Hotel Repubblica di Roma, di cui una delle turiste che ci ha soggiornato scrive che “la cosa migliore è il sito internet”.
In Francia è la capitale, Parigi, ad aggiudicarsi 8 dei 10 alberghi peggiori del paese. Con qualcuno fra gli ospiti che è stato pizzicato 30 volte in una notte dalle cimici. Sul sito spazio anche ai più sporchi alberghi degli Stati Uniti con il vincente Heritage Marina di San Francisco, di cui un cliente racconta “l’acqua che gocciolava dal soffitto del bagno, le prostitute che si incontravano nei corridoi e le lenzuola che puzzavano di tabacco”.
Non bisogna dimenticare che l’infamante vittoria è decretata dai tanti iscritti al sito TripAdvisor e quindi, nonostante in alcuni casi ci siano foto e descrizioni a corredare i giudizi, magari c’è anche chi può esserci andato giù più pesante del dovuto. I gestori degli hotel, che decisamente non gradiscono la pubblicità, sono in rivolta e accusano il sito di non verificare l’attendibilità degli autori dei commenti pubblicati.
Quindi se avete basse pretese, volete spendere poco (ma non vale per tutti gli alberghi presenti in classifica) o volete dare una seconda chance a questi classificati, potreste provarli in prima persona. E augurarvi di non dover lasciare commenti negativi.

Marianna Lepore

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>