Una tribù di giovani lettori

FestadellaletturaRomaSe la fuga dalla lettura continua, ben vengano quelle manifestazioni che cercano di valorizzare il bisogno di leggere e coinvolgono bambini e ragazzi per farli appassionare a questo mondo. La Tribù dei Lettori è un progetto nato proprio con l’obiettivo di far leggere e diventato, quest’anno, una vera e propria Festa della lettura dedicata ai giovanissimi che, da ieri fino al 6 giugno, parteciperanno a vari festeggiamenti in cui i libri e la lettura saranno i veri protagonisti. 

Un’invasione pacifica di bambini e ragazzi in quattro piazze di Roma, largo di San Rocco, largo dei Lombardi, piazza Mignanelli e la Casina di Raffaello a Villa Borghese dove pronti ad accoglierli ci sono 15 tende “indiane” (nela foto a sinistra). In queste piazze 30 editori italiani e straneri metteranno a disposizione dei giovanissimi 700 titoli da poter sfogliare e leggere gratuitamente.
La festa è organizzata dalla Camera di Commercio, sostenuta dalla Provincia di Roma e ideata dall’associazione Play Town Roma e punta a promuovere e valorizzare l’editoria per l’infanzia.
La scelta di iniziare questa festa della cultura proprio ieri, 2 giugno, il giorno della Festa della Repubblica non è casuale perché, come hanno ricordato gli organizzatori, “c’è un legame profondo tra la democrazia e la cultura, ed è importante trasmettere questa idea ai ragazzi”.
Così fino a domenica scrittori ma anche attori, attrici e disegnatori gireranno per le quindici tende alla ricerca di nuovi lettori. Spazio anche ai reading, alle mostre, alle letture animate e agli incontri con gli scrittori. Tante le sezioni per questa rassegna: Parole in versi, (con Moni Ovadia tra gli ospiti), poi gli Incontri con l’autore (da Lia Levi a Jerry Kramski, solo per citarne alcuni), fino agli Incontri Stregati che vedranno ospiti, tra gli altri, Paolo Giordano e Dacia Maraini.
L’evento più atteso per i piccoli lettori sarà sabato 5 giugno, quando Geronimo Stilton arriverà a Palazzo Valentini per incontrare i giovani lettori in una festa a base di letture, libri e proiezioni.
Spazio, poi, anche alle sessioni di break dance con i ragazzi protagonisti del documentario “Termini Underground” di Emilia Zazza.
Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito, quindi non resta che partecipare e coinvolgere quanti più bambini e ragazzi possibile per dimostrargli non solo il piacere e il divertimento che può dare leggere un bel libro ma anche, soprattutto di questi tempi, la necessità di farlo.

Il sito La tribù dei lettori

Marianna Lepore


Ordina libri, cd, dvd su Ibs e sostieni il sito

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>