Bellocchio solo a Cannes

Spread the love

marcobellocchio

L’Italia avrà solo un film italiano in concorso al prossimo Festival di Cannes, in programma dal 13 al 24 maggio, e sarà Vincere di Marco Bellocchio.  Il film racconta la storia della presunta prima moglie di Benito Mussolini, Ida Dalser e del figlio Benito Albino Mussolini.

Un duce ancora socialista e direttore dell’Avanti è quello impersonato dall’attore Filippo Timi, ma il ruolo più complicato spetta a Giovanna Mezzogiorno che ha invece il ruolo della moglie segreta di Mussolini.
Una storia complicata quella di Ida Dalser e del figlio Benito Albino: entrambi, infatti, furono fatti internare proprio dal duce in vari manicomi per cercare di cancellare la loro memoria. Il film ripercorre la vita di questa donna dai 21 ai 50 anni in maniera incalzante e nello stesso tempo racconta anche 30 anni di storia italiana. Nelle sale italiane uscirà durante gli stessi giorni del Festival e, proprio per il tema che affronta, sarà probabilmente accolto con un certo clamore nel nostro Paese. Non solo per la storia privata di Mussolini, ma anche perché, secondo alcuni, ci potrebbero essere delle similitudini con Berlusconi. Il regista smentisce questa lettura, anche se riconosce che il presidente del Consiglio ha in comune con il duce una grande capacità di usare la propria immagine.
 
Similitudini politiche a parte sono comunque lontani i fasti dell’anno scorso, quando sulla Croisette il cinema italiano era presente con Gomorra di Matteo Garrone e con Il Divo di Paolo Sorrentino, premiati rispettivamente con il gran premio della giuria e con il premio speciale. Al fianco di Bellocchio, però, ci sarà un altro esponente del nostro cinema. La giuria, presieduta da Isabelle Huppert, parlerà, infatti, un po’ di italiano con la nostra Asia Argento.
 
L’elenco completo dei film in concorso è stato comunicato, ieri, a Parigi, durante la conferenza stampa di presentazione del Festival. E non è la partecipazione di un solo regista italiano a colpire ma anche quella di un solo americano, Quentin Tarantino con il film Inglorious basterds, ambientato durante la seconda guerra mondiale, che vede protagonisti Brad Pitt e Diane Kruger.
Saranno invece molti i registi europei e asiatici: da Jane Campion con Bright star, sugli amori del poeta Kears, a Ken Loach con Looking for Eric, fino a Pedro Almodovar che torna a lavorare con Penelope Cruz in Los abrazos rotos e Lars Von Trier con Antichrist.

Il trailer di Vincere su Youtube

{youtube}QKHB9EdlHX0{/youtube}

 
Marianna Lepore